back to decameron web        
character search place search word search italian text back to the texts home page  

[back]

Nona Giornata., Novella Quarta

[023] L' Angiulieri diceva egli altressí, ma le sue parole non erano ascoltate. Il Fortarrigo con l'aiuto de' villani il mise in terra del pallafreno, e spogliatolo, de' suoi panni si rivestí, e a caval montato, lasciato l' Angiulieri in camiscia e scalzo, a Siena se ne tornò, per tutto dicendo sé il pallafreno e' panni aver vinto all' Angiulieri. [024]L' Angiulieri, che ricco si credeva andare al cardinal nella Marca, povero e in camiscia si tornò a Bonconvento, né per vergogna a qui tempi ardí di tornare a Siena, ma statigli panni prestati, in sul ronzino che cavalcava il Fortarrigo se n'andò a' suoi parenti a Corsignano, co' quali si stette tanto che da capo dal padre fu sovenuto. [025] E cosí la malizia del Fortarrigo turbò il buono avviso dell' Angiulieri, quantunque da lui non fosse a luogo e a tempo lasciata impunita.