back to decameron web        
character search place search word search italian text back to the texts home page  

[back]

Sesta Giornata, Novella Seconda

[028]E poi quel medesimo dí fatto il botticello riempiere d'un simil vino e fattolo soavemente portare a casa di messer Geri, andò appresso, e trovatolo gli disse: "Messere, io non vorrei che voi credeste che il gran fiasco stamane m'avesse spaventato; ma, parendomi che vi fosse uscito di mente ciò che io a questi dí co' miei piccoli orcioletti v'ho dimostrato, cioè che questo non sia vin da famiglia, vel volli staman raccordare. [029] Ora, per ciò che io non intendo d'esservene piú guardiano, tutto ve l'ho fatto venire: fatene per innanzi come vi piace".