back to decameron web        
character search place search word search italian text back to the texts home page  

[back]

Quarta Giornata, Novella Sesta

[033] La qual cosa il podestà sentendo, si levò, e lei nella camera avendo, di ciò che intervenuto era s'informò; e fatto da certi medici riguardare se con veleno o altramenti fosse stato il buono uomo ucciso, tutti affermarono del no; ma che alcuna posta vicina al cuore gli s'era rotta, che affogato l'avea. [034] Il qual ciò udendo e sentendo costei in piccola cosa esser nocente, s'ingegnò di mostrar di donarle quello che vender non le poteva, e disse, dove ella a' suoi piaceri acconsentir si volesse, la libererebbe. [035]Ma non valendo quelle parole, oltre ad ogni convenevolezza, volle usar la forza. Ma l' Andreuola, da sdegno accesa e divenuta fortissima, virilmente si difese, lui con villane parole e altiere ributtando indietro.