back to decameron web        
character search place search word search italian text back to the texts home page  

[back]

Terza Giornata, Novella Decima

[028]Cosí adunque invitando spesso la giovane Rustico e al servigio di Dio confortandolo, sí la bambagia del farsetto tratta gli avea, che egli a tal ora sentiva freddo che un altro sarebbe sudato; e per ciò egli incominciò a dire alla giovane che il diavolo non era da gastigare né da rimettere in inferno se non quando egli per superbia levasse il capo: "E noi per la grazia di Dio l'abbiamo sí isgannato, che egli priega Idio di starsi in pace;"e cosí alquanto impose di silenzio alla giovane.