back to decameron web        
character search place search word search italian text back to the texts home page  

[back]

Terza Giornata, Novella Sesta

[032]Catella, per mostrarsi ben d'essere altra che ella non era, abbracciò e baciò lui e fecegli la festa grande senza dire alcuna parola, temendo, se parlasse, non fosse da lui conosciuta. La camera era oscurissima, di che ciascuna delle parti era contenta; né per lungamente dimorarvi riprendevan gli occhi piú di potere. Ricciardo la condusse in su il letto, e quivi, senza favellare in guisa che scorger si potesse la voce, per grandissimo spazio con maggior diletto e piacere dell'una parte che dell'altra stettero.