back to decameron web        
character search place search word search italian text back to the texts home page  

[back]

Seconda Giornata, Novella Quinta

[040]Ritrovandosi adunque là giú nel chiassetto Andreuccio, dolente del caso, cominciò a chiamare il fanciullo; ma il fanciullo, come sentito l'ebbe cadere, cosí corse a dirlo alla donna. La quale, corsa alla sua camera, prestamente cercò se i suoi panni v'erano; e trovati i panni e con essi i denari, li quali esso non fidandosi mattamente sempre portava addosso, avendo quello a che ella di Palermo, sirocchia d'un perugin faccendosi, aveva teso il lacciuolo, piú di lui non curandosi prestamente andò a chiuder l'uscio del quale egli era uscito quando cadde.