back to decameron web        
character search place search word search italian text back to the texts home page  

[back]

Seconda Giornata, Novella Terza

[026]A cui Alessandro disse: "Come andrò io nella camera dell' abate, che sai che è piccola e per istrettezza non v'è potuto giacere alcuno de' suoi monaci? Se io mi fossi di ciò accorto quando le cortine si tesero, io avrei fatto dormire sopra i granai i monaci suoi, e io mi sarei stato dove i monaci dormono".